Bosa Marina e le sue spiagge incantate

Prendendo il Nuovo Ponte sul fiume Temo si raggiunge Bosa Marina, che è dominata dalla Torre del porto, detta anche Torre dell’Isola Rossa: è la più importante torre aragonese della zona e una delle più grandi della Sardegna.

La spiaggia di Bosa Marina si trova subito a sud del porto turistico. L’arenile di sabbia dorata è ampio e lungo circa un chilometro e si immerge in un mare di un’eccezionale trasparenza e di un colore verde smeraldo con diverse tonalità di azzurro, con fondale basso e sabbioso. Le sue acque, limpide e pulite, vengono premiate ogni anno con le “5 vele” di Legambiente. Una spiaggia ideale per rilassarsi e divertirsi, dotata di stabilimenti balneari, luoghi di ristoro, possibilità di fare escursioni in barca, noleggiare attrezzatura subacquea e praticare sport acquatici. 

La spiaggia di S’Abba Druche (acqua dolce) è una tra le più rinomate e conosciute di Bosa, ed è costituita da tre calette separate da scogli e circondate da una natura selvaggia. Il mare, di una singolare colorazione azzurra dalle sfumature verde acqua, ha fondali abbastanza bassi e sabbiosi con la presenza di qualche scoglio. Nell’entroterra si può visitare un sito archeologico di vasche del periodo nuragico.

La caletta di Cumpoltitu è un piccolo angolo di paradiso circondato da una natura incontaminata e selvaggia e incastonato tra rocce di tufo erose dal vento e dal mare in molteplici forme. La sabbia bianca, sottile e calda è lambita da acque cristalline e cangianti dal turchese al verde all’azzurro. Protetta dai venti da promontori che la cingono da ambo i lati, ha fondali bassi e sabbiosi.

Il tratto costiero di Torre Argentina è un pittoresco susseguirsi di insenature, grotte, calette e candide scogliere calcaree levigate dal vento, che conferiscono al paesaggio un aspetto lunare. Le acque del mare, basse e limpide, sono di uno straordinario blu cobalto. Consigliato lo snorkelling per ammirare la ricchezza dei fondali. Una delle insenature più conosciute è Cala Sa Codulera, che ha un fondo di ciottoli e acque basse e limpide ed è dominata dalla torre aragonese che si erge maestosa dalla cima di un promontorio.

L’incantevole Cala Manago è un gioiello nascosto da una rigogliosa vegetazione mediterranea. La sabbia finissima di un chiaro color ambra della riva si alterna ai ciottoli levigati della parte più interna. Il mare, sempre tranquillo, è chiaro e trasparente, di un azzurro che tende al verde. L’isolotto che affiora davanti alla spiaggia la rende particolarmente suggestiva. Si raggiunge solo a piedi o dal mare.